Fate a casa il vostro mocio e in questo modo: pochi euro e sarà pronto per aiutarvi a pulire in profindità  la vostra casa

Per un’efficace pulizia casalinga non c’è bisogno di acquistare il mocio o la scopa. Si può economizzare realizzandoli direttamente in casa e con le vostre mani. Vi basterà al massimo una cifra corrispondente a circa 3 euro, per poter realizzare voi stessi un pratico e valido mocio, per eliminare tutto lo sporco presente in casa. Ecco come bisogna fare.

Cosa fare per creare un mocio fai da te e la sua utilità

Quando avete necessità di servirvi di un’apposita scopa o di un mocio per effettuare una pulizia approfondita all’interno della vostra casa, non recatevi nei negozi per comperare ciò che vi serve a tal proposito.

Al contrario avete la possibilità di poter risparmiare tanto, decidendo di fare stesso voi una valida scopa di stoffa, andando a riutilizzare ciò che avete già in casa.

Qui scoprirete un fantastico consiglio per poter realizzare, così, un accessorio casalingo che faciliterà parecchio la pulizia della vostra abitazione.

mocio

Potrete pulire efficientemente le parti più alte non semplici da raggiungere manualmente, gli angoli meno accessibili della casa e la zona posta dietro alla mobilia.

Grazie a questo mocio realizzato in casa, avrete modo di poterlo adoperare perfino per pulire le finestre come anche le porte in vetro e in legno. Inoltre vi servirà per la pulizia dei condizionatori d’aria e per accessori come ad esempio le lampade.

Insomma, avrete la possibilità di poterlo usare in molteplici punti della vostra dimora, perfino nella vostra cucina. E questo per rendere gli ambienti di casa perfettamente puliti per merito di questa scopa creata con le vostre mani.

Procedimento su come fare la scopa: ecco i vari step da seguire

La procedura è sicuramente molto semplice da eseguire, quindi non troverete alcuna difficoltà durante l’intera operazione.

Questo è un ottimo metodo per riciclare degli asciugamani che ormai si stanno iniziando a deteriorare e che, quindi, non si possono più utilizzare nella stanza da bagno.

asciugamani

Oltre ciò, altri modi per riutilizzare delle vecchie cose che avete in casa corrispondono al riciclo di stracci vecchi, di indumenti usurati dal tempo che non indossate più e dalla parte inferiore della scopa, ovvero quella composta dalle setole utili per spazzare.

Dopo aver raggruppato tutti questi elementi, potrete procedere con la preparazione del vostro mocio fai da te.

Occorre sistemare la parte della scopa con le setole sopra un asciugamano, ripiegato in maniera da capire le misure della parte di asciugamano che si dovrà tagliare.

Poi si dovranno ripiegare bene i bordi delle due larghezze, così da riuscire a chiuderli tramite ago e filo, lasciando però libere le aperture laterali.

Dopodiché dovrete cucire anche le due altezze, lasciando soltanto la parte superiore aperta, così da potervi introdurre il pezzo vecchio della scopa, cioè il classico spazzolone.

Servendosi di strisce di stoffa procurate da una vecchia t-shirt oppure alternativamente di pezzi lunghi di elastici, si possono inserire lateralmente una o l’altra soluzione all’interno dei bordi delle larghezze.

Questo per poter così stringerli intorno al manico dello spazzolone posto all’interno dell’asciugamano. Difatti dopo aver provveduto ad allacciarli bene intorno al manico, avrete modo di cominciare a usare la vostra scopa fai da te.

Come è stato sottolineato precedentemente, la stessa procedura si può fare anche adoperando un parte procurata da una maglietta, in sostituzione del vecchio asciugamano. Basterà applicare le strisce di un elastico della giusta misura, sui due lati della larghezza, andando poi a cucire gli altri due lati riguardanti l’altezza.

Introducendovi lo spazzolone internamente, potrete iniziare a usarlo per pulire i vari punti degli ambienti di casa.

Avrete dei risultati favolosi col vostro mocio fai da te, senza spendere soldi!

Consigli sull’uso: come disinfettare il proprio mocio?

A questo punto è utile sapere cosa fare per igienizzare al meglio la vostra casa, a partire da elementi che possono fare la differenza. Per poter raggiungere questo scopo infatti bisogna disinfettare al meglio il proprio mocio.

Questo valido alleato è pratico ma appunto va disinfettato e lo si può fare attraverso ingredienti naturali, tra cui il bicarbonato di sodio e l’aceto di vino. Basterà versarne mezzo bicchiere all’interno di un secchio con acqua tiepida e mettere il proprio mocio in ammollo per circa un paio d’ore. Dopo risciacquate finchè l’acqua non sarà limpida.

Aceto e bicarbonato per igienizzare

Anche l’aceto è in grado di rimuovere lo sporco dal mocio eliminando anche il cattivo odore dei batteri. Mettete in una bacinella l’acqua tiepida e dell’ aceto in proporzione all’acqua: dunque per ogni l di acqua va messa una tazza di aceto. Tenete in ammollo per circa 30 minuti il mocio e poi strizzatelo per eliminare lo sporco.

Che dire del limone, allo stesso modo è utilissimo per pulire in profondità il vostro mocio dovrete riempire la bacinella con acqua calda e mettere dentro il succo di un paio di limoni. Lasciare in ammollo la soluzione per circa un’oretta e poi risciacquare.

limoni

Anche acqua e ammoniaca possono essere utili proprio come il tea tree oil che ha delle proprietà antibatteriche e quindi serve a eliminare i brutti odori.

Insomma non solo è importante realizzare il mocio a casa e in questo modo, ma è importante anche sapersene prendere cura attraverso questi ingredienti.

In questo modo la pulizia della vostra casa è super assicurata e vedrete che non ne potrete più fare a meno e nemmeno gli ambienti della vostra abitazione.